Area Progettazione

La Progettazione costituisce la colonna portante del mio lavoro nonché l’aspetto creativo ma ci sono altre sfaccettature non meno importanti che ne fanno parte. In questo articolo te ne parlo.

Contributo foto: Wokandapix-Pixbay

Perché FAREARCHITETTURA

La realizzazione di un progetto prevede un iter abbastanza complicato sotto il profilo burocratico per via delle numerose leggi, che cambiano in continuazione, tra le quali bisogna destreggiarsi per produrre tutta la documentazione necessaria all’apertura del cantiere.

FAREARCHITETTURA, grazie alle capacità e all’esperienza dei professionisti coinvolti costituisce un sicuro punto di riferimento per fornirti tutta la consulenza necessaria ad affrontare i vari aspetti di un investimento nel settore dell’edilizia: che si tratti di una ristrutturazione o della costruzione di un nuovo edificio.

FAREARCHITETTURA è in grado di offrire una consulenza completa su tutti gli aspetti teorico-pratici che riguardano la progettazione di un nuovo edificio o la ristrutturazione di un edificio esistente, offrendoti la comodità di avere un unico referente in ogni fase di realizzazione dell’opera: dall’inizio alla fine del cantiere.

Qui di seguito ti do una panoramica dell’iter che bisogna seguire per l’avvio di un cantiere.

Contributo foto: nextvoyage-Pixabay

La tutela dell’ambiente e i vincoli paesaggistici e architettonici

Quando si progetta un edificio non bisogna mai dimenticare anche gli aspetti connessi alla tutela dell’ambiente, alla conservazione dei caratteri di valore storico e monumentale soggetti a vincolo da parte della Soprintendenza ai Beni Paesaggistici e Architettonici della Regione di appartenenza.

Nei casi in cui il progetto ricada all’interno di zone sottoposte a vincolo ambientale o nei casi in cui l’edificio stesso sia sottoposto a vincolo, sarà necessario ottenere dalla Soprintendenza competente per territorio le necessarie autorizzazioni preventive (Nulla Osta).

Rilievi

In caso di ristrutturazione è necessario eseguire preventivamente un rilievo dell’edificio da ristrutturare che verrà successivamente utilizzato come base per il progetto.

Il progetto architettonico

Si parte sempre da un Progetto Architettonico, ovvero da un insieme di documenti, in genere disegni, che illustrano il progetto in ogni sua parte mediante varie modalità rappresentative.

Per la progettazione vengono utilizzati  software dedicati alla progettazione architettonica i quali oltre al disegno sono in grado di fornire automaticamente al progettista alcuni importanti parametri e grandezze relative al progetto stesso, utilissimi per la redazione di capitolati e computi metrici che costituiscono la base su cui verranno sviluppati successivamente i preventivi da parte delle imprese costruttrici. 

Il progetto esecutivo

Una volta completato il progetto architettonico il progettista, anche avvalendosi della collaborazione di tecnici qualificati, procede alla redazione del cosiddetto Progetto Esecutivo il quale deve contenere tutte le informazioni necessarie in cantiere per eseguire correttamente la costruzione o la ristrutturazione dell’edificio, compreso quindi il progetto delle strutture, siano esse in cemento armato, in metallo o in legno.

Contributo foto: zapan09-Pixabay

Gli impianti

Per quanto riguarda la progettazione degli impianti, sia di tipo elettrico che di tipo idro-termo-sanitario, normalmente essa non è richiesta, fatto salvo il caso delle nuove costruzioni per le quali un tecnico qualificato dovrà procedere in ogni caso al dimensionamento della potenza dell’impianto di riscaldamento che dovrà essere adeguata alle caratteristiche dell’edificio in costruzione, tenendo conto in modo particolare del grado di isolamento dell’edificio stesso.

L’isolamento termico

Le leggi vigenti prevedono anche che l’isolamento termico offerto dalle pareti esterne e dalla copertura dell’edificio non possa scendere al di sotto di valori prestabiliti. Per tale motivo anche gli isolamenti termici degli edifici vanno progettati accuratamente ponendo la massima cura nell’eliminazione dei ponti termici

L’avvio del cantiere

Ottenuti i pareri positivi, nulla osta, permessi e comunicazioni varie previste dalle leggi vigenti e forniti all’impresa il progetto esecutivo, il progetto delle strutture, il progetto degli impianti (se necessario) e il progetto degli isolamenti, il cantiere può iniziare!

Contributo foto: Pixabay