Il miglior rendimento energetico per la tua casa

Nuovi materiali e tecnologie costruttive e nuovi sistemi per l’energia abitativa consentono di migliorare il rendimento energetico di un edificio. FAREARCHITETTURA ti aiuta a definire la migliore soluzione per la tua casa.

Foto: Pixabay

Casa mia quanto mi costi!

L‘Istat con gli ultimi dati disponibili (riferiti all’anno 2013) relativi ai consumi energetici delle famiglie italiane ci dice che “Nel 2013, le famiglie italiane hanno complessivamente speso per consumi energetici oltre 42 miliardi di euro, con una spesa media per famiglia pari a 1.635 euro. […]Gli impianti di riscaldamento dell’abitazione restano accesi tutti i giorni durante la stagione invernale per l’87% delle famiglie […] Le famiglie dichiarano di aver effettuato investimenti sul fronte del risparmio energetico negli ultimi 5 anni: oltre la metà per ridurre le spese per l’energia elettrica, il 21% per le spese di riscaldamento dell’abitazione, il 15% per il riscaldamento dell’acqua e, infine, il 10% per il condizionamento.”

Alternative per risparmio energetico
Foto: Pixabay

Risparmiare si può

È un dato di fatto che buona parte delle spese degli italiani sono da addebitare ai costi per i consumi energetici (!!!!). Sono una montagna di soldi che se ne vanno da muri colabrodo sottili e non isolati, da finestre piene di spifferi e con un solo vetro, da caldaie con rendimenti energetici da preistoria e da tetti buoni solo a riscaldare i piccioni che si fermano a fare una sosta.

Stiamo parlando di miliardi di euro sprecati ogni anno. Purtroppo il parco case in Italia è per molta parte vecchio, costruito in anni in cui il rendimento energetico di un’abitazione non veniva considerato. Ma possiamo rimediare a questo stato di cose.

Il nostro Governo già da qualche anno ha promosso gli incentivi per riqualificare, sotto il profilo energetico, le nostre abitazioni grazie alle detrazioni fiscali legate ai lavori di ristrutturazione degli edifici e per il rinnovo dei vecchi sistemi di riscaldamento.

sistemi per l'energia
Foto: Pixabay

Migliorare il rendimento energetico 

Oggi la situazione è cambiata: la sensibilità verso i temi ambientali e salvaguardia del pianeta si è consolidata nei cittadini e li coinvolge sul piano personale poichè direttamente connessi con il tema dei consumi di energia e carburanti.

In Italia abbiamo l‘ENEA, l’agenzia nazionale per l’efficienza energetica, che ha un sito dedicato a cittadini e imprese: “Un sito dedicato al Risparmio e all’Efficienza Energetica per aiutarti a ridurre i consumi di energia nella tua casa e nel tuo condomìnio; a migliorare l’efficienza energetica della tua Azienda; a diventare una Pubblica Amministrazione energeticamente efficiente.”

Come orientarsi?

Negli anni la ricerca e lo sviluppo hanno prodotto nuove tecnologie e nuovi materiali per l’edilizia, nel campo dell’energia si sono migliorati i rendimenti delle apparecchiature e dei sistemi di riscaldamento-rinfrescamento e illuminazione e ne sono stati creati di nuovi proprio nel settore dell’energia per le abitazioni. Tutti con maggior rispetto dell’ambiente sia nella loro fase di produzione – realizzazione che nel loro utilizzo.

Per esempio oltre al fotovoltaico esistono cogeneratori installabili all’interno delle case e dei condomini (li produce la FIAT!) in grado di produrre calore ed energia con rendimenti di molto superiori a quelli delle centrali a carbone o a petrolio.

Dunque come orientarsi oggi per decidere qual è la soluzione migliore per la nostra casa?

Per un preventivo gratuito su come aumentare il rendimento energetico della tua abitazione compila il modulo di contatto di questo sito  o chiama per un appuntamento.