Bonus facciate: ora o mai più

Con il nuovo BONUS FACCIATE è compreso anche il cappotto termico per ottenere detrazioni fiscali fino al 90%. Una occasione irrinunciabile per ristrutturare in chiave energetica la tua casa.

Il bonus facciate comprende il cappotto termico - Arch. Alberto Zanella

In data 14/02/2020 la Direzione Nazionale dell’Agenzia delle Entrate ha emanato una Circolare interpretativa dell’articolo 1, commi da 219 a 224 della legge 27 dicembre 2019 n. 160 (Legge di bilancio 2020).

Bonus facciate: cosa dice questa circolare?

Dice che a partire dal primo gennaio 2020 i lavori eseguiti sulle facciate di tutti gli edifici ricadenti in determinate zone del Piano Regolatore di tutti i paesi e città d’Italia godono di una speciale detrazione fiscale del 90%.

Qui di seguito ti spiego i suoi aspetti più significativi rispondendo alle domande più frequenti che mi vengono rivolte su questo tema, rimandando alla lettura della Circolare (che trovi alla fine dell’articolo) per eventuali approfondimenti.

Quali sono gli edifici ammessi alla detrazione e in quali zone devono essere situati?

La legge si applica a tutti gli edifici situati all’interno delle zone A e B del Piano Regolatore di tutti i paesi e città d’Italia.

Le zone A e B sono rispettivamente i Centri Storici e le zone del territorio comunale caratterizzate da una elevata densità abitativa espressa da un indice di copertura territoriale (rapporto tra superficie coperta dagli edifici e superficie fondiaria di zona) non inferiore al 12,5% e da una densità territoriale superiore a 1,5 mc/mq.

Come fai a stabilire se la tua casa si trova in zona A o B?

In realtà non è molto difficile. Molti Comuni mettono a disposizione cartografia o mappe consultabili online da cui puoi individuare immediatamente la zona entro cui ricade il tuo edificio.

In mancanza di tali supporti cartografici è necessario rivolgersi direttamente all’ufficio dell’Edilizia Privata presso il Comune della tua città.

Come funziona questa detrazione?

Voglio sottolineare che non si tratta di erogazioni o finanziamenti a fondo perduto ma di vere e proprie Detrazioni fiscali ovvero di soldi che potrai detrarre dalla tua dichiarazione dei redditi solamente dopo averli spesi!

Quali sono i lavori che godono di questa detrazione fiscale?

Godono della detrazione del BONUS FACCIATE tutti i lavori eseguiti sulle facciate dell’edificio, ma anche su singole parti della facciata di un edificio purché visibili dall’esterno.

Sono ammessi solamente gli edifici esistenti, ovvero già accatastati all’epoca dell’inizio dei lavori e appartenenti a qualsiasi categoria catastale, anche quelli strumentali, come ad esempio gli uffici.

Ecco le categorie di lavori consentiti per avere le detrazioni (nella Circolare dell’Agenzia delle Entrate che trovi alla fine di questo articolo puoi approfondire):

E…lo metto per ultimo

Cosa significa?

Significa che sono ammessi a questo tipo di detrazione fiscale anche i cappotti termici!

Questa è una novità eccezionale perché di fatto viene stabilito che la detrazione per i cappotti che fino all’anno scorso era del 65% (70% per i condomini) oggi è pari al 90%!

CONCLUSIONI

Per quanto riguarda i cappotti e gli interventi di miglioramento delle prestazioni dell’involucro dell’edificio (escluse le finestre), direi che è il caso di dire “ora o mai più”.

Non è dato sapere se il provvedimento venga rinnovato anche per l’anno prossimo quindi chi aveva in progetto di eseguire un cappotto dovrebbe decidersi a farlo entro la fine del 2020.

Tieni presente però che nei mesi freddi l’applicazione del cappotto è sconsigliata quindi bisognerebbe iniziare i lavori al massimo entro l’inizio di ottobre.

Non manca poi così tanto. Ti ricordo che per usufruire delle detrazioni fiscali, il cappotto va progettato da tecnici qualificati e realizzato a regola d’arte da aziende certificate.

Solamente a queste condizioni questo lavoro potrà diventare uno dei migliori investimenti della tua vita e ti farà risparmiare per il resto dei tuoi giorni.

FareArchitettura mette a tua disposizione la sua esperienza nel settore delle riqualificazioni energetiche e ti dà la possibilità di affrontare questo investimento nel migliore dei modi possibili.

Ti affiancheremo dal capitolato delle opere da eseguire all’analisi di uno o più preventivi forniti da aziende di provata capacità ed esperienza.

Seguiremo per te la presentazione di tutte le pratiche edilizie necessarie all’ottenimento dei permessi fino all’Attestato di Prestazione Energetica finale.

Tutto questo per provare l’esperienza “chiavi in mano” grazie alla quale la tua abitazione potrà rivalutare il suo valore commerciale anche del 15-20%.